Home La Città Tradizioni e Folkore Corsa di San Leoluca e Sant’Antonio

Corsa di San Leoluca e Sant’Antonio

1 min read
0
0
258

“Cursa ri Santu Luca”
Una squadra di garibaldini per lasciare via libera a Garibaldi, che marciava su Palermo, finse una ritirata verso Corleone. Tale inganno riuscì a trarre in trappola i Borboni che mandarono le truppe a Corleone lasciando quasi vuota Palermo. I Borboni però occuparono Corleone e i Corleonesi temerono una vendetta dei Borboni. Non essendo accaduto nulla, credettero in un miracolo del Santo. Qualcuno addirittura vide apparire i Santi Leoluca e Antonio Abati all’ingresso del paese dove bloccarono le truppe venute a recare vendetta. Tutto ciò accadde nel maggio 1860 e i corleonesi cinque mesi dopo per ricordare tale evento miracoloso portarono le statue di San Leoluca e Sant’Antonio nel punto della presunta apparizione. Costruirono una cappelluccia detta comunemente di Santu Lucuzza. E fu così che ogni anno nell’ultima domenica di maggio prende avvio la corsa dei santi Leoluca e Antonio a ricordo di quei fatti.

Scarica gratis la nostra app CORLEONE GUIDE
scarica ala nostra app da play store scarica ala nostra app da apple store

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Check Also

Da Corleone a Cinecittà: La5 apre le porte a tre giovani band

L’Accademia di Musica Moderna di Corleone continua a sfornare talenti che trovano poi spaz…